giovedì 9 aprile 2015

DALMINE: Salvini visita l'asilo: sarò nei verdi

Durante la mattinata di giovedì 9 aprile, Matteo Salvini, Dungeon Master della Lega Nord, ha visitato l'ex asilo San Filippo Neri, lo stabile che ospiterà una cinquantina di richiedenti asilo. Oltre a lui, presenti il Sindaco di Dalmine Lorella Alessio, tre assessori e sette consiglieri comunali.

Durante la visita, Salvini ha compilato la preiscrizione per l'anno scolastico 2015/2016: ha scelto i verdi. Le suore, che gestiscono l'asilo, si sono già allarmate e hanno in progetto di dividere l'ala con i verdi da quella con i rossi.

Come di consueto, alle 10.30 è suonata la campanella della ricreazione. Salvini si è subito lamentato: quel clandestino mi ha rubato la merendina!


Salvini ha poi bisticciato con le suore: non è accettabile fare una sezione dei neri! Fuori dai coglioni!

Alla fine della visita, Salvini ha appeso uno striscione fuori dalla struttura:


giovedì 2 aprile 2015

BREMBO NOSTRVM



CREDITS
Lega Nord Banania l'ho preso qui.
La foto del Centro per le Attività Produttive l'ho presa qui, quella della REA qui.

mercoledì 1 aprile 2015

LEGA NORD DALMINE: da domani corsi di alfabetizzazione per gli iscritti #pescedaprile

Per protestare contro la decisione del Sindaco Alessio di destinare diecimila euro ai corsi di alfabetizzazione per stranieri, la Lega Nord Dalmine organizzerà, a partire da domani, un corso di alfabetizzazione per i propri iscritti. Il corso prevede dieci incontri di due ore ciascuno.

Durante il primo incontro, gli iscritti svolgeranno un test per verificare le conoscenze di base. Abbiamo contattato Claudia Terzi, assessore lombardo e consigliere comunale della Lega Nord, che ci ha gentilmente concesso le prime due domande del test:

L'iniziativa fa parte di una campagna per l'alfabetizzazione lanciata da Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, qualche giorno fa:


Il corso si svolgerà presso l'ex asilo San Filippo Neri, a Dalmine centro, come confermato dallo stesso Salvini (il quale vuole già occupare la scuola):


Oggi, mercoledì primo aprile, si è svolto l'Open Day. Dalla pagina Facebook della Lega Nord Dalmine sembra si siano divertiti tantissimo:


AGGIORNAMENTO
Ovviamente era un #pescedaprile.

Vediamo però quali notizie sono vere e quali false:
- "la decisione del Sindaco Alessio di destinare diecimila euro ai corsi di alfabetizzazione per stranieri" FALSO
- "la Lega Nord Dalmine organizzerà, a partire da domani, un corso di alfabetizzazione per i propri iscritti" FALSO
- "una campagna per l'alfabetizzazione lanciata da Matteo Salvini" FALSO, però il manifesto originale esiste davvero
- "Il corso si svolgerà presso l'ex asilo San Filippo Neri, a Dalmine centro, come confermato dallo stesso Salvini" FALSO, il post su Facebook è VERO ma è stato usato in un altro contesto
- "Oggi, mercoledì primo aprile, si è svolto l'Open Day" FALSO
- "Dalla pagina Facebook della Lega Nord Dalmine sembra si siano divertiti tantissimo" FALSO, il post su Facebook è VERO ma è stato usato in un altro contesto (e ho oscurato una parte della descrizione)

martedì 31 marzo 2015

DALMINE: Balle Spaziali

Sabato 28 marzo Matteo Salvini è venuto a Dalmine per protestare contro la decisione di ospitare circa 50 richiedenti asilo politico in un ex asilo del centro città. Con lui c'era anche Claudia Terzi, sia assessore lombardo che consigliere comunale, nonché ex sindaco di Dalmine.


CREDITS
Il font di Star Wars l'ho preso qui.
Le foto di Claudia Terzi da Google Immagini, Matteo Salvini qui e Lord Casco qui.

venerdì 27 marzo 2015

Il nuovo logo di Infrastrutture e Mobilità Regione Lombardia

Questo articolo è assolutamente vietato ai lettori con problemi cardiaci.

Giovedì 26 marzo 2015, su Facebook, l'assessore ai trasporti di regione Lombardia Alessandro Sorte ha presentato il nuovo logo di Infrastrutture e Mobilità Regione Lombardia.

Siete pronti?
Siete seduti?
3...
2...
1...

Non so se sia più assurdo il logo o il fatto che Sorte sia assessore regionale.
È tutto vero.

AGGIORNAMENTO
Il maestro Olivero Toscani commenta: "È un logo deprimente che definisce i nostri politici". (via, fonte)

venerdì 13 marzo 2015

Profughi a Dalmine: domande e risposte [in aggiornamento]

Premesso che la prima fonte di informazione nel Nord Italia è la pagina Facebook di Matteo Salvini, qui un po’ di FAQ (i corsivi sono del Comune, inteso come amministrazione, o del Sindaco):

0) Che cosa sta succedendo?

Stando a quanto dice il Comune, in data 11 marzo è giunta la comunicazione da parte della Prefettura di Bergamo in cui si evidenziava “la necessità di disporre con urgenza della struttura di proprietà comunale ubicata in via San Filippo Neri”, ritenuta funzionale ad accogliere queste persone. La struttura di cui sopra è l’ex asilo San Filippo Neri, situato nel centro di Dalmine, ora fatiscente.

Continua il Sindaco: la nostra disponibilità, dapprima manifestata per vie brevi ed informalmente, è stata confermata con lettera del 23 marzo corrente nella quale ho ribadito che per l’esecuzione dei lavori/interventi necessari per rendere agibile il fabbricato questa amministrazione non dispone di risorse finanziarie.

1) Perché qui e non in altri Comuni con strutture idonee?

La struttura - spiega il Comune - è stata individuata dalla Prefettura. Anche altri Comuni della Bergamasca dalla scorsa estate stanno accogliendo i profughi su espressa richiesta della Prefettura che, a sua volta, si vede costretta a far fronte a un'emergenza continua.

2) A chi viene data la struttura e come verrà sistemata?

Ad oggi non è stata deliberata dalla Giunta Comunale alcuna concessione dell’ex asilo San Filippo Neri e, conseguentemente, presso gli uffici del Comune non è stato presentato alcun progetto di manutenzione.

Non avverrà una ristrutturazione completa: manutenzione del tetto, pulizia pluviali, canali, verifica dell’impianto elettrico, termico, della produzione di acqua calda, rifacimento degli impianti igienici, posa di un nuovo contatore del metano, disinfestazione dei locali e loro tinteggiatura.

3) Chi paga?

Paga tutto chi riceverà l'edificio in comodato d'uso. Probabilmente Caritas.

4) Quanti saranno i richiedenti asilo? Sono clandestini?

Dai 40 ai 50. E no, non sono clandestini.

5) Da dove vengono?

Non si sa ancora con certezza. Il Comune dice che la struttura, una volta sistemata, potrà ospitare al massimo 50 cittadini stranieri, tutti in età adulta e, comunque, tutti maggiorenni.

6) Cosa faranno tutto il giorno?

Seguiranno un percorso formativo dove impareranno l'italiano e, se necessario, il Comune potrà “usarli” per lavori socialmente utili.

I migranti verranno gestiti da professionisti educatori, mediatori culturali e linguistici.

Il Comune dice che si sono tenuti solo alcuni incontri preparatori con l’associazione bergamasca Onlus “Diakonia”, che vanta ampia esperienza in materia di gestione di migranti.

7) Quanti soldi prenderanno al giorno?

L’Associazione Onlus, in base ad apposito contratto, percepirà dallo Stato 35,00 euro al giorno, di cui 2,50 euro al giorno sono dati alla persona ed il resto, utilizzato per fronteggiare le spese di vitto, gestione alloggio, vestiario, medicinali, materiale di igiene, materiale didattico, procedure amministrative, e, infine, per le spese di personale educativo e di mediazione culturale.

8) Quanto staranno qui?

Un anno, il tempo necessario per sapere se la richiesta di asilo politico è stata accettata.

9) Allora tutta la delinquenza che hanno portato in questi anni ce la siamo sognata??? Malattie da anni debellate in Italia e ritornate... Scusate... Mi dispiace farvi cadere un mito ... Ma ... LE FAVOLE NON ESISTONO... !!!! [fonte]

Malattie: al loro arrivo vengono subito fotosegnalate, registrate e, infine, sottoposte a visite da parte di medici ASL.

Delinquenza: avranno preso dai migliori.

10) E i dalminesi che pagano le tasse?

Il Comune di Dalmine eroga servizi sociali che altri comuni si sognano.

L’amministrazione - dice - ha stanziato 2 milioni di euro per 500 cittadini nei primi 8 mesi di governo.

Come spiega Beatrice, la Caritas si occupa di trovare lavoro pure agli italiani. Raccoglie anche cibo e vestiti che restano qui in Italia.

11) Ma io mi chiedo perché il Sindaco ha autorizzato di ospitarli nei pressi dell'asilo S. Filippo Neri? E se tra di loro si nasconde un terrorista? Un genitore come fa a stare tranquillo sapendo che sono li a 50 metri? [fonte]

Dunque, ragioniamo: il compito di un terrorista è uccidere quelli che non gli vanno a genio, magari facendosi saltare in aria. Perché dovrebbe rischiare la vita, e quindi diminuire le possibilità di successo, arrivando in Italia con un barcone?


Poi vabbeh, non ti racconto neanche di quella statistica che dice che la maggior parte delle violenze avviene in famiglia. Quella italianissima, romana, cristiana.

12) Ma alla fine fate sempre di testa vostra... Il cittadino italiano non ha mai voce in capitolo.. [fonte]

Ha voce alle elezioni. Inoltre può prendere appuntamento con sindaco e assessori e può intervenire durante gli incontri dell'amministrazione nei quartieri.

Ah, e se vuole si può anche candidare alle elezioni.

Comunque il Comune dice che non c'è stata alcuna votazione perché l'ordine arriva dalla Prefettura e deve essere rispettato.

13) maaaaaa ai profughi poi illustrerete le NOSTRE REGOLE DEL BUON COSTUME E DELLA NORMALE EDUCAZIONE?! [fonte]

Tipo che si pagano tutte le tasse, non si buttano le carte per terra e non si usa l'automobile per fare cento metri?

end) Concludo con le parole di Chiara: avrei voluto una cosa del genere anche per l’inceneritore, per la costruzione di centri commerciali vicino a Dalmine e per la superstrada.

fonte

venerdì 28 febbraio 2014

DALMINE: Facchinetti fa propaganda col volantino del comune

Alla Lega Nord piace moltissimo fare campagna elettorale. D’altronde, a chi non piace? Peccato che questa volta, e non è il primo caso (si veda il volantino dell’iniziativa Rompiamo il Patto), la campagna elettorale sia stata travestita da comunicazione istituzionale.
La comunicazione istituzionale è finalizzata ad illustrare - in modo oggettivo - le nuove norme, le attività delle istituzioni e l’accesso ai servizi pubblici, mentre la comunicazione politica racconta, necessariamente, delle “verità soggettive”. Sta a voi giudicare in quale delle due categorie ricada quanto segue.


Mercoledì 5 marzo abbiamo ricevuto nella cassetta della posta, come tutti i dalminesi, un volantino intitolato LAB 525 DALMINE, una bella iniziativa in collaborazione con l’Università di Bergamo e quattro urbanisti di caratura internazionale. All’interno di questo pieghevole, nella prima colonnina, l’Assessore all’Urbanistica Fabio Facchinetti (Lega Nord) - guarda caso il candidato sindaco della stessa Lega alle prossime elezioni -, invece di limitarsi ad un breve commento sull’iniziativa, si lancia in una spudorata esaltazione dell’operato dell’attuale amministrazione.

Tanto per citare due brevi passaggi, ”Amministrare in un quinquennio di forte crisi socio-economica non è stato semplice, ma abbiamo voluto che ciò non diventasse un alibi", e ancora, “solo grazie ad un'attenta programmazione della Giunta, e non con pochi sacrifici, è stato possibile condurre il nostro Comune ad una situazione di equilibrio economico e funzionale”.

Noi crediamo che non sia affatto giusto approfittare di una situazione istituzionale e senza contraddittorio per autocelebrarsi. In questo modo, oltre a prendere in giro i cittadini e le forze politiche di opposizione, viene dimostrato poco rispetto nei confronti dell’università, degli ospiti internazionali e degli studenti che hanno lavorato sodo per cercare di valorizzare un’area del nostro comune.

Nostra Dalmine

giovedì 19 dicembre 2013

DALMINE: quando Lega e Pdl dicevano "Meno cemento"

Ho iniziato la mia avventura politica nella primavera 2009, pochi mesi prima delle amministrative. Da bravo cittadino misi da parte, terminate le elezioni, tutti i volantini elettorali ricevuti via posta e non. Ed è divertente - si ride per non piangere - ricordare che il cavallo di battaglia del centrodestra fu proprio quel motto "Meno cemento" che oggi viene stuprato tra via Provinciale e via Vailetta con la bellezza di 23800mq di cemento.



Fonte

Volete sapere cosa fanno le persone serie nel resto del mondo? Non li votano più. Ecco tutti i nomi della maggioranza:
Fonte

Fonte

...semplicemente, PIÙ CEMENTO