martedì 24 agosto 2010

Welcome To The Jungle

Qualunque cosa ci sia scritta qua sotto rispecchia il mio pensiero risalente alla data dell’articolo. per sapere cosa ne penso ora, puoi scrivermi una mail a rpinotti92@gmail.com

Sarebbe stato più comodo rimanere nell'harem del Sultano e continuare a prostituirsi intellettualmente a quest'ultimo.
E invece no. Hanno deciso di dire basta a tutto quello che da sedici anni sta succedendo nella (non)destra italiana.
Nessuno ci potrà più convincere che il berlusconismo non si nutra di propaganda stupida e intontita, di slogan, di signorsì e di canzoncine ebeti da spot pubblicitario.
Così recita l'editoriale di Filippo Rossi, direttore di FareFuturo. Prima si sono vergognati e poi hanno chiesto scusa a chi, dal lontano 1994, denuncia le malefatte di B. e dei suoi servi.
Grandi giornalisti del calibro di Enzo Biagi e Indro Montanelli che per primi avevano denunciato l'attentato alla democrazia che era(è) in atto.
Benvenuti nella giungla. Non ci voleva un genio per capire tutto ciò.
Ma, probabilmente, quando sul piatto ci sono tanti, troppi soldi è difficile dire di no.
Tuttavia il mio pensiero non va ai "pentiti", bensì agli elettori. Quegli elettori che da quando hanno la maggiore età si ostinano a votare gente che pensa solo a sé stessa, e non all'Italia.
Il mio augurio è che anche loro, come i finiani, si sveglino e si ribellino a questo regime (anti)culturale che vuole distruggere la giustizia, la scuola, l'arte e il futuro dei nostri figli.

Presidente, recuperi anche me!