venerdì 10 settembre 2010

Fin da bambino ho sempre sognato di giocare in questa squadra!

Qualunque cosa ci sia scritta qua sotto rispecchia il mio pensiero risalente alla data dell’articolo. per sapere cosa ne penso ora, puoi scrivermi una mail a rpinotti92@gmail.com

All'Ajax:
Certo che mi sono sentito molto lusingato dall’interessamento della Juventus o del Milan. Sono società che hanno scritto pagine fondamentali nella storia del calcio. Ma desideravo terribilmente giocare nell’Ajax. Per il suo spettacolare impianto di gioco, per la presenza di atleti giovani, carichi di entusiasmo e fortemente motivati a mettersi in mostra. Inoltre, non dimentichiamo il prestigio del blasone. (Tutto Mercato WEb)
Arrivo alla Juve:
Sono contento di essere della Juventus e non vedo l' ora di cominciare la mia avventura in Italia dove si gioca il calcio più difficile del mondo. Lasciare l' Ajax non è stato facile dopo tanti anni, ma era un desiderio che mi portavo nel cuore da tempo. Ora sono una persona felice. (Corriere della Sera)
Arrivo all'Inter:
Da piccolo tifavo per l'Inter. [...] Sono arrivato in una squadra molto forte, il mio futuro è qua. [...] Sono stato molto professionale, ho rispettato il mio contratto ma alla fine si è presentata questa occasione e siamo rimasti tutti contenti, io, l'Inter e anche la Juve. Questo è il calcio, dovevo pensare al mio futuro e il mio futuro è qui. Mi dispiace per i tifosi juventini, ma la vita continua. (Corriere della Sera)
Arrivo al Barcellona:
Sarò nella storia del club. Sono molto felice, e adesso voglio entrare a far parte della storia del Barça. Tutti vorrebbero venire qui, ma non tutti possono. Gioco un calcio tecnico come il Barcellona.(Gazzetta dello Sport)
Arrivo al Milan:
Sono motivato come mai lo sono stato in tutta la mia carriera. Vinceremo tutto. [...] Ho giocato in tante squadre nella mia carriera, ma questa è la maglia più bella. (Gazzetta dello Sport)


Mi ricorda Qualcuno.