mercoledì 3 novembre 2010

SCOOP: Roberto Pinotti è fascista!

Dopo gli scoop e le inchieste contro Di Pietro, Travaglio, Bocassini, Mesiano, D'Addario,  Boffo e per ultimo Fini, nientepopodimeno che Il Giornale e Libero hanno passato a questo blog un nuovo scoop che interessa direttamente chi vi scrive. Il titolo è un ossimoro puro: Roberto Pinotti è fascista. Sì, avete capito bene: E' FASCISTA. E chi lo accusa di cotanto estremismo? Personaggi autorevoli quali il Culetto Tulbocs e tale Lorenzo Piazzalunga. E dato che loro, o per lo meno il secondo, di estremismi se ne intendono c'è da fidarsi ciecamente. Ora avrò paura ad andare in giro, metti che mi imbatto in alcuni comunisti che cercano di occupare il primo capannone che incontrano, potrebbero pestarmi.
Perché sono tempi duri per quegli estremisti che vorrebbero un dialogo con tutti, indipendentemente dal partito o dall'ideologia. Per coloro che contano solo le idee e pensano che l'unica via sia il dialogo. Ma questo pensiero rivoluzionario e giacobino non va bene ad alcune persone, le quali di dialogo comune sono molto esperti. Basta che sei tesserato per Rifondazione Comunista e puoi parlare che è una meraviglia. Ma si sa: Movimento Studentesco non è Rifondazione. Come dire che Roberto Pinotti non è fascista.

A proposito, come ogni campagna di fango che si rispetti, ecco le prime prove dell'inchiesta.

Purtroppo per un errore ho cancellato tutte le foto del blog e non sono riuscito a recuperare alcune foto.

Perché essere fascisti è figo. Ma esserlo a propria insaputa è ancora meglio.