domenica 19 dicembre 2010

DALMINE: la helsinki de nòter

Qualunque cosa ci sia scritta qua sotto rispecchia il mio pensiero risalente alla data dell’articolo. per sapere cosa ne penso ora, puoi scrivermi una mail a rpinotti92@gmail.com

Per colpa di un fenomeno straordinario e imprevedibile, e cioè che a dicembre fa freddo e nevica, venerdì la bergamasca è andata in tilt.
Tuttavia, a differenza degli altri paesi dove la situazione è tornata alla normalità dopo circa mezza giornata, a Dalmine, nota località sciistica, tutto è rimasto uguale fino a ieri pomeriggio.
Infatti venerdì non si è visto neanche un camion spargisale o una macchina spazzaneve. Niente di niente. In questo modo Dalmine si è potuta candidare per l'ultima tappa dell Tour de Ski 2010/2011, che però è andata alla Val di Fiemme. Peccato, sarà per il prossimo anno. Si potrebbe anche candidare a una tappa del RWC (Rally World Championship) al posto di Svezia o Montecarlo. Lo strato di neve sopra l'asfalto permette di entrare di traverso in curva. Che figata!

Cosa dice il sito del Comune di Dalmine in proposito?
In questi ultimi due anni sono passate due importanti ordinanze:
- Ordinanza sindacale per contrastare la prostituzione
Ergo Silvio non può venire a Dalmine.
- Ordinanza sindacale per lo sgombero neve 
 

Con ordinanza n. 228 del 31 dicembre 2009, il Sindaco ha emanato alcune disposizioni da rispettare in caso di precipitazioni nevose.

In particolare, i cittadini devono:

- provvedere allo spalamento della neve dai marciapiedi per la larghezza ed il fronte dei fabbricati da loro utilizzati, raccogliendo la neve sul brodi in modo che non invada la carreggiata;

- coprire il ghiaccio con sale, sabbia, segatura, evitando di spargere acqua;

- rimuovere la neve degli alberi di proprietà e le lame di ghiaccio da cornicioni e o gronde se sporgenti sula strada pubblica.

La sanzione per i trasgressori è di € 75,00

Perché allora nessuno viene multato? Basta fare un giro per la città e si scopre che pochi spalano la neve davanti casa.
Ma le prostitute che non spalano davanti casa? La multa è doppia? Boh.

Anche ultimamente il Comune aveva dato degli accorgimenti:


La domanda da un milione di dollari è: a chi spetta la pulitura della strade? Spetterebbe a Ge.se.co., che è un'azienda speciale di gestione dei servizi comunali del Comune di Dalmine.
Infatti sul sito del Comune, sotto "manutenzioni", si legge:
Il servizio di manutenzione è stato affidato il 1° aprile 2009 alla società GE.SE.CO. S.R.L. la società pubblica in house partecipata interamente dal Comune di Dalmine.
Nello specifico, GE.SE.CO. S.R.L. ha l’incarico di provvedere a:

- manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici comunali
- manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade
- gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica
- gestione del servizio di pubblica illuminazione*
- gestione dei servizi cimiteriali
- gestione delle farmacie comunali
(* La gestione del servizio di pubblica illuminazione è stato appaltato alla ditta "Gemmo s.p.a.")
Perché allora non è passata a pulire le strade? La risposta l'ho trovata sul sito dell'Italia dei Valori Dalmine, sul quale viene pubblicata un email di un cittadino:
 ...ho telefonato in Comune a vari numeri di telefono e non mi ha risposto nessuno. Ho chiamato la Polizia Locale, la quale mi ha detto di chiamare la GESECO incaricata di pulire le strade. La ditta in questione mi ha detto che QUESTA MATTINA ALLE 7,00 i loro camion spargisale erano pronti, ma sono stati fatti tornare indietro dalla POLIZIA LOCALE, con la motivazione: "Tanto oggi la neve non attacca"! ... ho richiamato e mi hanno detto che dovranno avere un chiarimento di carattere organizzativo con la Ditta incaricata.
Speriamo che questo "chiarimento di carattere organizzativo" avvenga prima della prossima nevicata. Altrimenti mi toccherà togliere dal garage gli sci.

Altra domanda da un milione di dollari è: quante tasse si pagano per la manutenzione delle strade?
Sul sito del Comune non ho ancora trovato nulla. Ho chiesto al consigliere di opposizione Vincenzo Orlando che mi ha risposto che "le informazioni che chiedi purtroppo non sono di facile accesso se pensi che quando presentano i bilanci non si vedono le descrizioni dei titoli ai quali si riferiscono le cifre puoi immaginare cosa si capisca."

Lunedì (domani) chiamo in Comune, e vi farò sapere.