sabato 26 febbraio 2011

un anno insieme

Era il 26 febbraio 2010 quando scrissi il mio primo post. Lo intitolai "Teleregime" perché il Tg1 aveva detto che Mills era stato assolto, invece era stato ritenuto colpevole ma il reato di corruzione era stato prescritto (ovviamente la diminuzione dei tempi di prescrizione è merito di una legge di B.). Dopo un anno le cose non sono certo cambiate nel primo telegiornale della televisione pubblica, anzi.

In questi ultimi 365 giorni ho scritto di un po' di tutto.
Faccio un piccolo elenco degli articoli che mi sono piaciuti di più.

Quelli seri riguardano prevalentemente il Comune di Dalmine e la sua condotta più discutibile in merito agli immigrati:
- Bolgia Comunale: resoconto del Consiglio comunale nel quale la maggioranza ha chiuso lo sportello immigrazione;

- Meglio pensionato che immigrato: in merito ai soldi che il comune non ha dato ai corsi di alfabetizzazione, ma li ha dati a un corso di ginnastica dolce;
- Niente soldi per gli immigrati nonostante i soldi messi nel "sociale" siano 21% in più rispetto al 2008.

Ma anche per quanto riguarda la neve non è che Dalmine sia messa bene:
- La Helsinki de nòter: chi dovrebbe pulire le strade dalla neve, non passa;
- Ci vuole un attimo di pazienza: la gestione delle strade spetta alla Ge.se.co.; quando la chiamo mi rispondono che dobbiamo portare pazienza.

Ma neanche Osio Sotto se la passa bene: C'è del marco ad Osio Sotto.

E poi c'è la provincia di Bergamo con la giunta Pirovano:
- Pirovano paga i Giovani Padani con i soldi nostri: la provincia mette a bilancio 500 euro per una festa dei Giovani Pagani;
- Ecco i 500 euro ai Giovani Padani (ora ritirati): sputtanati all'opinione pubblica, la giunta ritira i 500 euro.

Poi ci sono le pseudo inchieste sulla scuola:
- un po' di casino con Il Lussana cade a pezzi, ma ha gli iPad (che mi ha fatto finire su Il Venerdì di Repubblica) in cui critico la sperimentazione degli iPad perché, secondo me, prima si dovrebbe mettere in sicurezza l'edificio scolastico;
- e il resoconto sulla semi occupazione al Natta con Natta scuola occupatta.

Infine ci sono quelli stupidi legati principalmente alla parabola del fascismo ai miei tempi: 1, 2, 3, 4, 5, 6.

Spero di avervi divertito e di avervi aumentato un pochetto la vostra coscienza critica.